Diritti astratti, concreto amore

olavo-de-carvalho-large

“Qualsiasi ragionamento politico fondato su diritti universali astratti porta, in modo inevitabile, a confusioni e contraddizioni. Nessun “diritto” rende ragione del fatto essenziale, che è l’amore al prossimo. Il più bello dei diritti non vale una goccia di amore al prossimo. Un diritto non sostenuto dalla coercizione statale è solo un flatus vocis, ma l’amore al prossimo è qualcosa che esiste sempre in qualche modo, anche se nessuno lo proclama. Una filosofia politica deve basarsi su realtà concrete e non su norme astratte, il cui senso inevitabilmente cambia secondo le situazioni concrete e che, proprio per questo, non hanno, di per sé, alcun senso. Una buona società non è quella che ha le leggi migliori, bensì quella con il maggior coefficiente di amore al prossimo in tutte le relazioni umane – il che, è evidente, non dipende da leggi o istituzioni, sebbene possa influenzarle” (Olavo de Carvalho)

[orig. in portoghese]

Annunci