Tag

, ,

Non avete mai avuto il desiderio, quando si leggono cose come quelle che ho descritto in un precedente post sull’inversione rivoluzionaria, di rispondere “senti chi parla!!”? Tipo quando un politico con gli occhi strabuzzati e con una grammatica viva per miracolo si erge a paladino contro la corruzione mentre è uno dei più biechi intrallazzatori e approfittatori? Oppure tipo quando dei partiti, con le bandiere segnate orgogliosamente dai simboli della più grande causa di morte in massa della storia, accusano di genocidio uno stato democratico che cerca di difendersi dalla minaccia di estinzione da quando è nato? Etc. E’ evidente che siamo di fronte a una doppia morale: una da applicare per “noi” e l’altra “per i nemici”. E’ una variante dell’inversione rivoluzionaria.

Come sempre, uno stimolante articolo di Olavo de Carvalho
Noi e loro, ovvero la doppia morale

Annunci