Tag

, , , , ,

Il bellissimo post di ClaudioLXXXI ci offre un altro esempio dell’azione della mentalità rivoluzionaria. Il caso Eluana è stato evidentemente un pretesto per la classica azione di scardinamento dei valori esistenti per sostituirvene degli altri. L’uso delle leggi per creare una nuova etica è ormai sistematico. Si crea un caso clamoroso su un argomento verso il quale nessuno sentiva il bisogno di un qualche intervento perché pacificamente accettato da lunga consuetudine o perché esisteva un sostanziale accordo di valore. Pensiamo il famoso caso “Roe versus Wade” del 1973 negli USA, che aprì le porte all’aborto: fu presentato come un caso di stupro super pompato dai mass-media; recentemente la supposta vittima ha confessato che non ci fu alcun stupro e che si inventò tutto. Pensiamo alla questione dei matrimoni gay, dei PACS-DICO etc. Eluana è stata la “breccia” per l’eutanasia e una rivoluzione (appunto) della stessa umanità, come hanno confessato gli stessi attori della vicenda. Una volta ottenuto il “caso” si rende “necessaria” la legge, che sull’onda emotiva creata in persone ormai completamente sotto effetto pavloviano viene creata come volevano loro; oppure, riescono a creare una “breccia” dalla quale poi entrare per danni maggiori. La cosa che deve essere sottolineata è che questa gente non ha alcun scrupolo di mentire, mentire, falsare la realtà pur di ottenere il loro scopo che alla fine, come nel caso dell’aborto e dell’eutanasia come in tutti i casi in cui hanno preso il potere, è distruggere. In questo è esattamente lo scopo diabolico: odio a Dio e odio all’uomo.

Desiderio di ammazzare

Annunci