Tag

, ,

Ecco la seconda parte del testo di A.Monteiro. Qui sono mostrati i retroscena, soprattutto il grande schema di appoggi finanziari alle due ONGs attiviste pro-aborto protagoniste del “blitz” che ha portato alla morte di due vite. Sul prossimo post farò alcune riflessioni. Qui mi preme che, leggendo questo testo, si rifletta su come certe leggi – per ottenere le quali si arriva a mentire e a uccidere senza scrupoli – non nascano “a caso”, come prodotto maturo di alcuni cambiamenti “inevitabili visto il nuovo spirito dei tempi”. Questi cambiamenti non sono “fatalità”, non sono “effetti del progresso” che arrivano non-si-sa-come. Ci sono delle fondazioni miliardarie che impongono a colpi di valanghe di denaro e di lavaggio di cervelli e coscienze, una loro agenda delirante di nuova umanità. Dietro ogni ONG attivista troviamo sempre i soliti nomi: Fondazione Ford, Fondazione MacArthur, Soros. Non solo per l’aborto, come per i movimenti “di genere e diritti riproduttivi”, per l’eutanasia, pacs-dico e aamenità varie. Le citazioni dei manuali strategici di queste ONG (tutti reperibili in rete, altro che complottismo!) fanno accapponare la pelle. La vera grande storia ignobile è il miasma irrespirabile di menzogna assassina con il quale vogliono chiuderci gli occhi. E’ assolutamente importante imparare a riconoscere la profonda unità del movimento rivoluzionario per sapere bene come difendersi. Aborto, eutanasia, eugenetica, gaysmo, comunismo, animalismo, catastrofismo ecologico e via delirando non sono fenomeni indipendenti bensì epifenomeni determinati di un unico grande dinamismo che è la mente rivoluzionaria. Questa va studiata, questa va compresa, questa va combattuta, con tutte le nostre forze intellettuali e morali. E’ il grido da far giungere a tutti gli uomini liberi e forti…

A tutti quelli che comprendono il valore della vita2

Annunci