Tag

,

Continuiamo a proporre delle salse teoriche per approfondire il fenomeno della mutazione cognitiva delle coscienze, così come può essere osservato in quel fenomeno interessante che sono i troll di Berlicche.
Dicevamo che anche Olavo del Carvalho ha i suoi “troll”, solo che questi sono molto più aggressivi (ci sono state anche varie minacce di morte, molto serie). Più che troll sono ignoranti abissali che tentano di scrivere qualche confutazione o semplicemente esprimere la schiuma del loro odio e della loro rabbia. Agli insulti Olavo non ha paura a rispondere per le rime (la sua trasmissione su BlogTalkRadio è imperdibile); rispondere agli attacchi “teorici” di persone piene soltanto di supponenza ignorante è come sparare sulla croce rossa, ma soprattutto una perdita di tempo. Però, talvolta, può essere educativo. Così è stato il caso, alcuni anni fa, della confutazione punto per punto di un articolo sulla religione (“Il tumulo del fanatismo”) scritto da un certo Roderigo Constantino. Olavo vi dedicò 4 articoli. Propongo oggi il terzo, dove, con ironia ma al contempo con implacabile precisione, è esaminato il modo di argomentare del soggetto. Quando lo lessi pensai subito a uno dei troll più famosi di Berlicche. Non dico quale, vi lascio il piacere di scoprirlo da soli.

Rodericus Constantinus Grammaticus

Annunci