Tag

, ,

schiller-1-sized

Avevo presentato alcuni post fa un libretto scritto da Alejandro Peña Esclusa, il fondatore di UnoAmerica, una ong che tenta di riunire le vere forze democratiche dell’America Latina per cercare di contrastare il progetto criminale del Foro de São Paulo. Appena UnoAmerica ha denunciato il coinvolgimento di Evo Morales nel massacro di Pando, è iniziata una violenta campagna mediatica contro UnoAmerica e lo stesso A. Peña Esclusa (in spagnolo, in questa pagina trovate gli articoli a riguardo).
Nel libretto di cui parlavo, A.Peña Esclusa rilegge alcuni classici per trovare, e comunicare, forza e speranza nel mezzo della lotta politica, certo che i valori fondamentali dell’occidente possono, come allora, essere di ispirazione e orientamento in un tempo come quello che ci troviamo a vivere. Nel post citato ho tradotto l’introduzione; oggi posto il primo capitolo, sulla Bellezza e Schiller.

…quando i concetti sono accompagnati dalla bellezza – come accade, ad esempio, nella poesia – è più facile che l’uomo apra la sua mente e li riceva. Per questo, Schiller assicura che “il cammino verso la testa deve aprirsi attraverso il cuore”. In altre parole, la forma più efficiente di combattere l’ignoranza – e in questo modo assicurare la vera libertà – è per mezzo della bellezza. Il drammaturgo tedesco conclude che “educare la sensibilità è la necessità più urgente dell’epoca”, perché “contribuisce al perfezionamento del sapere… e a rendere più nobile il carattere”.

Schiller

Annunci