Tag

, , , , , , ,

Zelaya, Chavez, Evo, Ortega

Proprio quando il tempo che posso dedicare al mio blogghettino è risicatissimo, ci sarebbero mille cose da far conoscere, da tradurre, da seguire… Metto solo dei link, lasciando le lingue spagnola e inglese, sperando che siano accessibili.

Tutte le notizie le prendo dall´insostituibile sito di Heitor de Paola che in questi mesi sta facendo una copertura aggiornata in tempo reale della situazione in Honduras e in America Latina.

Un articolo del sempre ottimo Cliff Kincaid ci mostra delle impressionanti relazioni tra B. Hussein Obama e il nostro Chávez per mezzo di Bill Ayers (chi è questa creatura? Pigiare qui. Cosa era Weather Underground, la pia associazione di cui faceva parte da lui e la mogliettina? Pigia qui). L´ex (??) terrorista comunista che così grande parte ha avuto nell´elezione dell´Obaminevole, nel 2006 faceva propaganda per Chávez (leggi: $$). Ora, sarà che il legame via Ayers tra B.Hussein e Hugo significa qualcosa nella folle posizione assunta dagli USA nei confronti della coraggiosissima reazione Honduregna alle mire rivoluzionarie di Zelaya?

In Honduras continuano ondate di violenza organizzata da provocatori venezuelani e nicaraguensi(qui). Chi sta pagando tutta l´organizzazione? Di certo le FARC (un articolo a proposito del Wall Street Journal e uno del giornale honduregno El Heraldo). I soldi poi arrivano dal Nicaragua (qui). Meno male che anche in Nicaragua, però, qualcuno comincia ad esse stufo della presenza di Zelaya che sta facendo del loro paese un trampolino per seminare destabiizzazione in Honduras (leggi e leggi). In pratica Daniel Ortega ha messo a disposizione il paese alla operazione "salvate il bandito Zelaya".

Condivido il brivido lungo la schiena occorso a Heitor de Paola  a questa notizia. Il fatto che Ortega si dica così contrario a un intervento militare USA in Honduras per ristabilire Zelaya significa che questa idea è già venuta a qualcuno (Obaminevole e Hugo)… Ci mancherebbe solo questo…

Per finire con la solita connessione mezzaluna e martello, il Venezuela sarebbe una delle più potenti basi di Hezbollah in America Latina (qui), con tanto di cellule dormienti (qui). Che sorpresa, eh? Quante volte mi sono preso di teorico della cospirazione quando dicevo che falce e martello sono una realtà…

Annunci