Tag


Giuro che la traduzione è fedele. Anzi, alcuni svarioni dell'originale li ho dovuti tradurre bene, altrimenti non si capiva proprio. Questo è il programma di uno dei gruppi di studio approvati per il congresso di una importante associazione teologica di un certo paese. Il gruppo di studio è Counseling Pastorale e Gender.
Vi prego di non chiedermi né il nome dell'associazione, né il paese…

Qui siamo ben oltre la neo-lingua, ben oltre la mente rivoluzionaria, ben oltre…tutto.

Mi viene da piangere…

               Il cambiamento culturale in corso negli ultimi decenni porta con sé nuove sfide per il counseling pastorale con l’obiettivo di accompagnare persone e gruppi nella loro ricerca del senso della vita e nell’affrontare il quotidiano. Intendiamo che in America Latina è necessario che il Counseling Pastorale sia in costante dialogo con sistemi di salute psichica e fisica, con servizi sociali ed educativi, così come con altri sistemi di appoggio, che formino una reti di collaboratori.
          Il gruppo tematico CounselingPastorale e Gender vuol consolidare studi su questioni di gender nella prospettiva del CounselingPastorale e della reintegrazione sociale di soggetti (persone, famiglie, reti sociali o comunità) che si trovano in situazione di vulnerabilità. La sfida di una società multiculturale ci porta a ripensare le differenze non in termini di uguaglianza ma di identità. Il valore della differenza consiste nel costruire a partire dall’interno l’identità di ogni essere umano, e di riappropriarsi delle dinamiche intersoggettive eticamente sostentate dalla stessa dignità. Il gruppo riflette su pratiche di prendersi cura e di counselingper la reintegrazione della identità del soggetto  e dei soggetti nei loro ambiti personale, sociale o familiare, e, ha come obiettivo anche dare sostegno per la preparazione di agenti e professionisti per l’etica del prendersi cura. 

 

 

Annunci