"Il Lungarno, la via di vecchi palazzi aristocratici lungo l'Arno, offre una vista memorabile sulla citta città di Firenze; l'acuta torre di Palazzo Vecchio ricorda le guerre civili secolari della repubblica indomita in seno al quale nacque la nostra civiltà moderna; simbolo di questo l'immensa cupola di Brunelleschi, unico esempio di una architettura che è arrivata a trasformare un paesaggio; quel paesaggio di colline soavi, di Fiesole, di San Miniato, dove il gigantesco David di michelangelo ricorda i giorni tragici nei quali l'ingegnere delle fortificazioni Michelangelo e il segretario di Stato Machiavelli difendevano la Repubblica contro i tiranni: gli ultimi giorni della libertà fiorentina. E' un paesaggio nobile, e al fondo di una descrizione aristocratica si scopre un'anima tragica, eroica. Tutto questo si vede dal Lungarno"

(Otto Maria Carpeaux, Origens e fins. Ensaios, Rio de Janeiro, 1943, 124)

Annunci